sabato 28 febbraio 2009

Torta scacchiera

Ho preparato due pan di spagna con questa ricetta, poi ho usato il metodo delle ciotole di matticcia di cookaround, è un metodo molto utile per chi non ha lo stampo apposito, tanto ciotole e bicchieri li abbiamo tutti in casa no?



Ho iniziato con una ciotola grande (ricordare di usare una ciotola più piccola!) e ho tagliato i bordi con un coltello ben affilato

e un'altra di diametro minore



ecco il pan di spagna tagliato



questo è quello al cacao già tagliato.....


ora inizia la parte più delicata, separare i pezzi, iniziare

a comporre alternando i colori, spalmare marmellata tra i vari cerchi in modo da incollarli, ho messo al centro quello al cacao, ecc.



Sfalsare il tutto con il secondo strato, al centro quello nero e così via....


Per la copertura ho sciolto 200 gr di cioccolata fondente a bagnomaria e spalmato sopra e decorato con codette colorate...Lo so la decorazione non è un granchè e potevo fare di meglio ma quello che mi interessava era riuscire a capire questo metodo!!


Ecco il risultato:





Sorpresa!!!

Pan di Spagna - dose da 4 uova



Ingredienti pan di spagna:
4 uova,
150 gr zucchero,
200 gr farina 00,
1 scorza di limone non trattato.

Procedimento: Montare le uova e lo zucchero con lo sbattitore a velocità massima. Sbattere finchè il composto non diventi spumoso (montare x circa 15 minuti), abbandonare la frusta e usare un cucchiio di legno e aggiungere la farina setacciata e una scorza di limone grattugiata, stando attenti a non far smontare il tutto. Imburrare una teglia e versare il composto all’interno e infornare a 170 ° x 30/40 minuti.


Per fare il pan di spagna al cioccolato basta sostituire 50 gr di farina con 50 gr di cacao.

martedì 24 febbraio 2009

Pangrattato fatto in casa

Buon giorno! oggi vi posto il procedimento di come faccio il pangrattato, noi non l'abbiamo mai comprato!! Magari per qualcuno può essere banale ma lo metto lo stesso.... Ci sono due modi per farlo. Il primo consiste nel grattugiare la mollica di pane raffermo, setacciarla e lasciarla asciugare per un pò. Questa è la versione bianca, ideale per avvolgere i cibi da friggere (la cotoletta alla milanese), ma ha lo svantaggio che si conserva poco. Io vi mostro la versione bionda che si ottiene o grattuggiando la crosta del pane oppure grattugiando la mollica ma facendola tostare leggermente in forno.
Qui avevo postato un altro modo per riutilizzare il pane avanzato, provateli sono buonissimi!

Allora cominciamo: taglio a pezzettini piccoli il pane e lo inforno a 150° per mezz'oretta (tempo indicativo perchè va controllato, mi raccomando a non farlo bruciare!)



poi lo frullo con il frullatore e lo riduco in polvere


poi lo setaccio e quello che rimane nel setaccio lo rifrullo....



Eccolo qui, sempre a disposizione....nel suo contenitore.....voi come lo fate??



Piccolo trucchetto: Nel contenitore mettere delle foglie di alloro per tenere lontane quelle "simpatiche" farfalline!!

giovedì 19 febbraio 2009

Rigatoni in salsa rosa

Mio zio ci ha regalato del salmone ieri e allora mi sono chiesta come lo cuciniamo??
Ho girato tra le varie ricette e questa è quella che mi ha colpito di più...eccola:

Rosolate una cipolla in un cucchiaio d'olio d'oliva con un peperoncino ed una confezione di pomodori pelati, cuocete per 15 minuti. Aggiungete 100 gr di salmone affumicato tagliato sottile e 200 ml di panna al Salmone. Scolate 400 gr di di rigatoni e versateli nella salsa rosa, spolverando di prezzemolo fresco.

mercoledì 18 febbraio 2009

Ecco il mio pacco!!!




Anche a me è arrivato il pacco della Compagnia del Cavatappi, guardate con che cura sono sigillati i prodotti, ho assaggiato i tarallini e sono buonissimi, ho quasi fatto fuori i torroncini, quindi un grazie particolare al sig. Giovanni Putignano!!!
Visitate il suo sito, vi raccomando.....

domenica 15 febbraio 2009

Bon Roll Allo Speck

                                            

Buona sera a tutti! Auguri di San Valentino a tutti gli innamorati, anche se in ritardo...

Adoro il bon roll, perciò l'altro giorno guardando gli ingredienti sulla confezione di una famosa marca A*A e chiedendo informazioni ad una cookina ho cercato di riprodurlo, devo dire che ci sono riuscita, il sapore è molto simile ovviamente il mio è molto più sano, senza conservanti e schifezze varie!

Anche mamma che è una criticona è rimasta senza parole, quindi esperimento riuscito!

Ingredienti: 300 gr di petto di pollo, 200 gr di fesa di tacchino, 1 uovo, prezzemolo tritato, rosmarino, formaggio grattugiato, pane grattugiato (ad occhio), sale


Per il ripieno: 100 gr di speck, 150 gr di caciottina


Preparazione: Tritare la carne nel mixer, mescolare con l'uovo, il formaggio grattugiato, il prezzemolo tritato, rosmarino, sale e infine il pangrattato (dovete regolarvi voi perchè dovete ottenere una bella palla soda che non si sbricioli, non troppo mi raccomando altrimenti viene troppo asciutto). Ora mettiamo l'impasto sulla carta forno o pellicola trasparente e ci mettiamo sopra un altro foglio di carta forno e stendiamo col matterello cercando di dargli una forma rettangolare.

Frullare la caciottina, lo speck, il prezzemolo tritato e frulliamo fino ad ottenere un impasto bello morbido.Fare un salsicciotto con il ripieno e metterlo al centro dell'impasto steso, sempre aiutandoci con la carta forno che sta sotto l'impasto chiudiamo il bon roll e lo sigilliamo molto bene.
Scaldate in una pentola un pò d'olio o burro un bicchiere d'acqua o di vino bianco e un pezzetto di dado. Disponetevi il bon roll e cuocetelo a fuoco lento per 90 minuti. Tagliare a fette e servire!



Dato che non ho il fidanzato mi sono consolata con questi muffin morbidi morbidi...


venerdì 13 febbraio 2009

Rotolino di tonno

Eccomi qui con una ricetta di un antipastino molto molto buono, il rotolino di tonno è piaciuto davvero a tutti, lo devo rifare presto! La ricetta l'ho trovata sul blog di Chiccamart.

Ricetta per 2 persone:
100 gr di tonno
1 uovo
1 cucchiaio di parmigiano
2 fette di pancarrè
sale
6 foglie di basilico (io ho usato il prezzemolo)
Inoltre: citronette (sale + succo di limone + olio)

Mettere il tonno, l'uovo, il basilico, il parmigiano, le fette di pancarrè ed un pizzico di sale in un mixer. Ottenere un composto abbastanza asciutto (altrimenti aggiungere altro pane).Versare il composto su pellicola e formare un piccolo salame. Sigillare con piccoli nodi le estremità. Far cuocere, partendo dall'acqua fredda, per 20 minuti dal bollore. Dopodichè riporre qualche ora in frigorifero a raffreddare. Servire tagliato a fette oblique su un letto di insalata condita con una citronette. Nappare le fette con la restante citronette.

lunedì 9 febbraio 2009

Risotto allo zafferano

Non ve l'aspettavate un'altra ricetta, eh??
Ieri sera abbiamo cenato con questo bel risottino, fuori faceva freddo e pioveva a dirotto e direi che è stata davvero una buona scelta! E pensare che quando ero più piccola avevo il terrore di fare il risotto per paura che attaccasse alla pentola ora lo faccio ad occhi chiusi...eheheheh
Il risotto allo zafferano è un primo piatto a base di riso della tradizione lombarda. E' un piatto molto semplice da preparare, leggero e colorato, che piace solitamente anche ai bambini. Se avanza si può utilizzare facilmente per preparare tortini, polpettine di riso o crocchette.

Ingredienti per 4 persone:
320 gr di riso,
40 gr di burro,
1/2 cipolla,
1/2 bicchiere di vino bianco,
1 bustina di zafferano,
40 gr di parmigiano,
1 litro di brodo

Preparazione: Mettere in una pentola mezza cipolla tritata finemente con 30 grammi di burro, continuando a mescolare finchè la cipolla sia imbiondita. Aggiungere il riso e farlo tostare nel condimento mescolando ancora un pò. Versare il vino bianco secco e lasciarlo assorbire, quando sarà sfumato aggiungere il brodo caldo, un mestolo per volta, avendo cura di non lasciarlo mai asciugare. A metà cottura del risotto unire lo zafferano. A cottura ultimata, togliere la pentola dal fuoco, aggiungere una noce di burro e il parmigiano e mantecare. Servire bollente.

domenica 8 febbraio 2009

Sugo di pomodoro al tonno


Buona sera a tutti...come state? Oggi sono proprio di buon umore, mi sono dedicata alla cucina, (ieri invece ho fatto la torta scacchiera che posterò a breve), ho fatto questo bel sughetto, molto molto buono e ci ho condito degli spaghetti... la ricetta l'ho trovata su Giboncook

Ingredienti: un pezzo di cipolla bianca,
1 spicchio d’aglio, passata di pomodoro,
1 scatoletta di tonno grande,
basilico,
sale grosso,
olio

Preparazione: Aggiungere olio nella padella, tagliare finemente aglio e cipolla e far rosolare, aggiungere la passata e far cuocere 5 minuti. Mettere il tonno, il sale grosso q.b. e abbondante basilico, far cuocere per 30 minuti a fuoco vivace. Condire gli spaghetti.

mercoledì 4 febbraio 2009

Torta rovesciata all'ananas

Eccomi qui!! Sono tornata, ho l'influenza e ancora devo riprendermi, mi sembrava strano che ancora non mi aveva beccato...ma non mi sono dimenticata di voi tranquilli! Tempo fa ho fatto questa torta deliziosa e mi ero dimenticata di postarla, la ricetta l'ho trovata sul blog di Geillis che ringrazio davvero tanto! Eccola qui:

Ingredienti: 
200 grammi di farina,
100 grammi zucchero,
1 uovo,
1 scatola di ananas sciroppato e il suo succo,
1 bustina di Lievito,
Strega (facoltativo),
Qualche ciliegina candita

Per la teglia antiaderente da 26 centimetri: 

40 gr di burro e 50 gr di zucchero (fondamentale che la teglia sia buona, sennò non si stacca)

Preparazione: Mettere a scolare su un tagliere di legno le fette di ananas (circa 7), facendo attenzione a non romperle. Fate sciogliere il burro, ma senza farlo friggere. Quando il burro si sta solidificando, spargete bene lo zucchero, e lasciatela lì. Fate la pastella battendo con la frusta l’uovo con lo zucchero fino a farlo diventare bianco e spumoso, poi aggiungere un goccio di Strega e 1,5 dl di succo di ananas (circa ¾ di bicchiere). Aggiungere gradatamente la farina e il lievito, battendo bene il composto. A questo punto riprendete la teglia, disponete le fette di ananas (attenzione a non romperle!) e in mezzo ad ognuna ponetevi una ciliegia. Quindi versatevi delicatamente la pastella, cercando di non spostare niente. Infornate subito per 35 minuti precisi a 180°. Tirate fuori la teglia e lasciatela non più di cinque minuti a raffreddare, quindi iniziate la delicatissima operazione: staccate dal bordo della teglia la torta con una forchetta, poi cominciate a scuoterla cercando di staccare il dolce dal fondo, insistendo un pezzo alla volta, finchè non siete sicuri che è tutta staccata, quindi rovesciatela. Nella ricetta c’è scritto di lasciarla con la teglia sopra così 15 minuti, per far colare lo zucchero, io me ne sono dimenticata, ma fa lo stesso…
Vi va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornati sulle nuove ricette che pubblico? Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Grazieee
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...