venerdì 30 gennaio 2015

Muffin al mandarino

I muffin al mandarino sono una gustosa preparazione da servire per colazione o merenda. Questa ricetta è semplice e si realizza in pochissimo tempo. 

Ingredienti per 12 muffin:
250 gr di farina 00

2 uova

150 gr di zucchero di canna 

4 mandarini (la scorza + 120 ml di succo circa)

80 ml di olio

30 ml di latte

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

Un cucchiaino raso di aroma agli agrumi

Procedimento:

Lavate e asciugate i mandarini, grattugiate la scorza e spremete il succo. In una ciotola lavorate con un cucchiaio di legno le uova con lo zucchero, l’aroma, aggiungete la scorza e il succo dei mandarini, l’olio, il latte, continuate a mescolare e aggiungete poco per volta la farina, il lievito e la vanillina setacciati. Quando il composto sarà ben amalgamato, versatelo negli stampi da muffin e infornate a 180° per circa 20 minuti. Fateli raffreddare, cospargete di zucchero a velo e servite.

martedì 27 gennaio 2015

Polpette di carne e funghi


Una variante saporita delle normali polpette di carne. Le polpette con i funghi sono un modo diverso e gustoso di preparare le polpette di carne. Si possono servire come aperitivo ai propri ospiti magari accompagnando la portata anche con altri fritti e un bicchiere di vino. Sono ottime anche come contorno, oppure sostitutive del secondo servite accanto a verdura fresca o portate di verdura grigliata.

Ingredienti:

500 gr di carne macinata, 
500 gr funghi (pleurotus o champignon), 
3 uova, 
3 spicchi d’aglio tritati, 
prezzemolo (qb), 
sale e pepe (qb), 
4 cucchiai di parmigiano grattugiato, 
5-6 cucchiai di pangrattato
 

Preparazione: Pulire i funghi e tagliuzzarli finemente. Metterli in una ciotola con tutti gli altri ingredienti e con le mani, amalgamare l’impasto. Con le mani leggermente bagnate fare delle polpette allungate e friggerle in olio d’oliva. Sono molto buone sia calde che fredde.

lunedì 26 gennaio 2015

Crostata di patate filante




La crostata di patate filante è un goloso piatto a base di patate, una variante al solito gateau di patate. E' stato il tormentone in molti gruppi di cucina. E' davvero scenografico, i vostri ospiti ne rimarranno colpiti.

Ingredienti per una tortiera da 28 cm: 
1 kg di patate, 
150 gr di parmigiano grattugiato, 
2 uova, 
un cucchiaio di olio extra vergine di oliva, 
sale q.b., 
pepe nero q.b., 
noce moscata q.b., 
una scamorzina (o altro formaggio), 
10 wurstel (o prosciutto cotto a cubetti), 
pangrattato q.b.



Procedimento: Bollite le patate e una volta cotte, schiacciatele con uno schiacciapatate. Preriscaldate il forno a 180°. Condite la purea di patate con il parmigiano grattugiato, le uova, l’olio extra vergine di oliva, il sale, il pepe, la noce moscata e amalgamate tutti gli ingredienti. Oleate con un pennello da cucina (o con un tovagliolino) uno stampo da crostata (quello con il bordo rialzato) e successivamente mettete del pangrattato e fatelo aderire allo stampo. Capovolgete lo stampo per far cadere il pangrattato in eccesso. Riempite lo stampo con il composto di patate, livellatelo per bene, bucherellate la superficie con una forchetta e fate cuocere per una ventina di minuti. Fatela intiepidire per evitare che si rompa e capovolgetela,  sformate la crostata di patate su una teglia rivestita da carta forno e condite la superficie con i pezzetti di formaggio ed i wurstel tagliati a pezzettini. Infornate nuovamente la crostata per 5 minuti, giusto il tempo di far sciogliere il formaggio. Servite la crostata di patate filante calda, vedrete come fila!



Altri ripieni: asiago e pancetta a fette, salsicce fritte sbriciolate e scamorza, melanzane a funghetto, zucchine a cubetti, funghi e scamorza

Risotto con Chayote o patate spinose



Un risotto molto particolare per la presenza del chayote 
per levare le spine basta infilzarle con una forchetta e passare sulla fiamma del gas per un attimo, in questo modo potrete sbucciarle senza farvi male. 

Ingredienti per 4 porzioni: 
350 gr di riso Roma o Arborio; 
2 zucchine spinose (chayote); 
1 scalogno; 
1,5 l di brodo vegetale; 
4 -5 cucchiai di olio extravergine di oliva;
1 bicchiere di vino bianco secco; 
1 bustina di zafferano; 
70 gr di parmigiano grattugiato;
25 gr di burro (una noce di burro); 
sale e pepe.

Preparazione: Preparare il brodo alle verdure. Togliere la buccia all'ortaggio, affettare e tagliare a pezzi. Sbucciare e tritare lo scalogno. In un tegame soffriggere le patate spinose nell'olio e quando saranno insaporite versare il riso. Mescolare con delicatezza e lasciar tostare leggermente il riso. Innaffiare con il vino e continuare la cottura aggiungendo un mestolo o due di brodo man mano che il riso assorbe il liquido precedente. Poco dopo metà cottura (controllare i tempi di cottura consigliati sulla confezione del riso) aggiungere la bustina di zafferano ad un mestolo di brodo. Ultimare la cottura. Spegnere il fuoco, aggiungere il burro e il parmigiano grattugiato, mantecare, impiattare e servire accompagnando eventualmente con vino bianco.

mercoledì 21 gennaio 2015

Ravioli a forma di cuore ripieni di ricotta, pomodori secchi e noci



Questa è una ricetta che si presta a mille varianti. Potete modificare il ripieno dei ravioli o il condimento a vostro piacimento. Anche il raviolo può essere realizzato con pasta gialla, rosa, rossa. Adatti ad essere preparati il giorno di S.Valentino o per una cenetta romantica, così come li ha preparati il mio amore per S.Valentino l'anno scorso!!!

Ingredienti per 4 persone:
300 gr di farina 00
3 uova
1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:
270 gr di ricotta  
100 gr di pomodori secchi
gherigli di noci qb

Preparazione: Disponete la farina su una spianatoia o in una ciotola, fate un buco al centro e mettete l’uovo e un pizzico di sale. Rompete l’uovo e iniziare ad impastare con la punta delle dita incorporando man mano la farina. Mettete il composto su una spianatoia e lavoratelo con le mani facendo amalgamare gli ingredienti per almeno 10 minuti.
Continuate in questo modo tirando la pasta, riavvolgendola su se stessa e schiacciandola con i pugni fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Lavorate l’impasto fino a che avrà raggiunto una consistenza soda ed elastica.  Procedete ora a preparare il ripieno frullate la ricotta con i pomodori secchi, poi aggiungete i gherigli di noci sminuzzati e amalgamate bene.
Riprendete la pasta e stenderla con la macchina per la pasta (spessore più sottile al n.5) oppure se non ce l'avete aiutandovi con un mattarello. Mettete sulla sfoglia dei piccoli mucchietti di ripieno distanziandoli per bene gli uni dagli altri. Ricoprie con un’altra sfoglia. Con una taglia biscotti a forma di cuore, tagliate il raviolo esercitando una pressione sui bordi così che aderiscano per bene, se in qualche punto la pasta dovesse risultare staccata, sigillate con l’aiuto dei polpastrelli. Posizionate i ravioli ottenuti su un piatto infarinato. Fate bollire l’acqua, aggiungete il sale, tuffatevi dentro i ravioli e fate cuocere i cuori per circa 8 minuti. Sollevate i ravioli con una schiumarola sgocciolandoli per bene e metteteli in una pirofila. Condirli con un sughetto fatto con pomodoro fresco e basilico.
Aggiungete parmigiano grattugiato e servire i vostri ravioli ripieni a forma di cuore.

sabato 17 gennaio 2015

Frittelle di patate spinose Chayote

Le frittelle di patate spinose (chayote) hanno un sapore davvero particolare, dolciastro e sono una tira l'altra.
Volendo anzichè mettere le patate sotto sale si possono leggermente sbollentare per 8/10 minuti in acqua bollente. io ne vado matta!!!!

Per saperne di più sulle chayote cliccate qui

Ingredienti:
3 patate spinose
1 uovo

farina q.b.
acqua q.b.
formaggio grattugiato
prezzemolo
sale
olio per friggere

Preparazione: Sbucciare le patate spinose, tagliarle a metà e eliminare il seme interno. Tagliarle a pezzettini, metterle in un ciotola condire con sale, mettere un peso sopra e lasciarle riposare per 1 ora. Preparare la pastella: versate la farina in una terrina, unite l'uovo, il latte, il formaggio grattugiato, prezzemolo, sale, pepe e lavorate bene il composto con un cucchiaio. Unite le patate spinose sgocciolate. Friggete il composto a cucchiaiate in abbondante olio ben caldo...in cottura si gonfieranno... fino a quando saranno dorate in modo uniforme. Sgocciolate le frittelle di pasta spinose su carta assorbente e servite ben calde.



venerdì 16 gennaio 2015

Dado vegetale fai da te!

Dado vegetale fai da te: la ricetta facile e veloce per prepararlo in casa ed insaporire piatti di grandi e piccini in maniera sana, low cost.
 E’ composto unicamente da verdure fresche e aromi naturali e il solo “conservante” naturale presente in questo dado vegetale è il sale. Il dado vegetale è leggero, gustoso e con pochi grassi; con il suo utilizzo anche una semplice minestrina diventerà appetitosa. Provatelo per arricchire zuppe e verdure cotte in padella, minestroni ma anche per insaporire risotti, sughi e arrosti…

Un vasetto di dado vegetale può essere una simpatica e utile idea regalo a parenti e amici per il Natale

Ingredienti: 
1 kg di verdure (sedano, cipolle, zucchine, zucca, carote, peperoni, pomodori),
200 gr di sale grosso,
40 gr di vino bianco,
2 cucchiai di olio evo (30 gr),
erbe aromatiche a piacere (alloro, basilico, rosmarino, prezzemolo, salvia)

Preparazione Bimby: Per prima cosa lavate per bene tutte le verdure e mettetele in uno scolapasta per farle sgocciolare. Pelate le carote, sbucciate la cipolla e lo spicchio d’aglio, spuntate la zucchina.
 Mettere nel boccale tutte le verdure tritate a pezzi grossi. Tritare 30 sec. vel. 4 (anche se non si trita tutto fa niente daremo un'ulteriore tritata alla fine). Aggiungere il sale, l'olio e il vino bianco, impostare la cottura 30 min. temp. varoma vel. 2 con misurino inclinato. Tritare 1 min passando dal vel. 1 a vel. Turbo. Invasare e non capovolgere.

Si conserva in frigorifero per 6 mesi. 

Preparazione: Per prima cosa lavate per bene tutte le verdure e mettetele in uno scolapasta per farle sgocciolare. Pelate le carote, sbucciate la cipolla e lo spicchio d’aglio, spuntate la zucchina.
Ho pulito e tagliato a pezzi tutte le verdure, le ho messe nella pentola, ho aggiunto il sale e l'olio. Fare cuocere a fiamma bassissima fino a ridurre le verdure come un minestrone (circa 30/35 minuti). Non aggiungere acqua perché quando è cotto tutto, sembra un bel minestrone, non preoccupatevi se vedete del liquido, frullando si assorbe. A caldo ho tritato tutto (usate il minipimer). Mettete nei vasetti, chiudete bene. 

 potete:
  • trasferite il dado ancora caldo in piccoli vasetti di vetro con chiusura ermetica, precedentemente lavati e sterilizzati, e lasciarlo raffreddare. Io utilizzo sempre questo metodo… così facendo lo potete conservare in frigorifero per 3-4 mesi senza perdere il suo buon sapore;
  • oppure potete versate il composto di dado vegetale in formine per il ghiaccio così da averli già porzionati per l’utilizzo;
  • o ancora potete essiccarlo: togliete il dado dal boccale, trasferitelo in un contenitore e scegliete se farlo asciugare in microonde oppure in forno, meglio ancora in un essiccatore. Una volta secco il composto andrà polverizzato per 10 sec. vel. 10 otterrete così un dado granulare  
Utilizzo: Ricordate che le pietanze condite con questo dado vegetale non devono essere precedentemente salate. Un cucchiaio nel sugo per la pasta, nella minestra, zuppa o risotto, con questo dado vegetale avrete un tocco in più. 

giovedì 15 gennaio 2015

Tramezzini di carne con prosciutto cotto e formaggio


I tramezzini di carne sono facili da fare e molto sfiziosi, ripieni di prosciutto cotto e formaggio filante. Saranno apprezzati anche dai bambini. Si possono congelare, l'unica accortezza è di mettere tra un tramezzino e l'altro un foglio di carta da forno per non farli appiccicare.


Ingredienti per 12 tramezzini:  
600 gr di carne macinata
50 gr di pangrattato o 2-3 fette di pancarrè frullato, 
1 uovo
2 cucchiai di grana,
150 gr di prosciutto cotto
qualche fetta di fontal, o sottilette, o formaggio che fonde, 
prezzemolo
sale 
pepe 
olio

Preparazione: Mettere la carne macinata in una terrina, aggiungere l'uovo, 2 cucchiai di grana, il prezzemolo tritato, sale e pepe e il pangrattato (quest'ultimo aggiungetelo un pò alla volta per regolare la consistenza dell'impasto: non dovrà risultare né molto morbido né molto duro). Impastare il tutto. Se si utilizza il Bimby: 30 sec./Antiorario/vel.3).
Stendere l'impasto su un foglio di carta da forno, formando un rettangolo. (Per ottenere un rettangolo perfetto potete mettere la carta forno e l'impasto ottenuto in una teglia rettangolare).
Tagliare sei quadrati uguali e distanziarli spingendo con la lama del coltello. Farcire i tre pezzi di sinistra con uno strato di prosciutto e formaggio.

Sovrapporre le fette della fila di destra (non farcite) su quelle di sinistra e premere lungo i bordi per chiudere il ripieno. Tagliare ogni quadrato in diagonale per ottenere 12 triangoli.

Cottura in forno: sistemarli su una teglia ricoperta da carta forno e leggermente unta con poco olio e metterli in forno a 180° per 20 minuti circa.

Cottura in padella: Scaldare un filo d’olio in una padella e soffriggere i tramezzini di carne da entrambi i lati, poi coprire con un coperchio e lasciar cuocere a fuoco basso per
15 minuti circa.

lunedì 12 gennaio 2015

Quiche agli spinaci

Una torta salata che può essere servita sia come antipasto sia come secondo piatto, dove l'ingrediente principale sono gli spinaci ricchi di proprietà nutritive. 

Ingredienti: 
250 gr di pasta brisèe
500 gr di spinaci, 
2 uova, 
150 ml di latte, 
50 gr di parmigiano, 
sale, 
pepe, 
una noce di burro



Procedimento: Date un bollo agli spinaci e successivamente saltateli in padella con una noce di burro, aggiustate di sale e pepe. Stendete una sfoglia di pasta brisèe dello spessore di 3 mm circa e stendetela su una tortiera ricoperta di carta forno. Distribuire uniformemente gli spinaci sulla sfoglia. Battete in una ciotola il latte, le uova, il parmigiano, sale e pepe. Versare il composto sugli spinaci. Ripiegare la pasta tutto intorno formando un cordoncino. Infornare la quiche in forno già caldo e fate cuocere a 180° per circa 30 minuti. Lasciar raffreddare prima di servire.


sabato 10 gennaio 2015

Arancini con la nduja

 
Una golosità tutta calabrese, una rivisitazione dei classici arancini siciliani, ripieni di Nduja, simbolo della Calabria. Ottimi e facili da preparare dal sapore particolare e piccante, sono da provare e anche i vostri amici resteranno stupiti della novità. Mi raccomando agli ingredienti la 'nduja deve essere di qualità e non molto piccante!!! La vera nduja non è piccantissima come molti credono!!!

Ingredienti:
500 gr di riso originario
50 gr di parmigiano 
3 uova 
sale qb 
1 bustina di zafferano

Per il ripieno: 
mezzo cucchiaino di nduja per arancino (Kalamundo)
provola silana fresca o mozzarella  

Per la pastella:
acqua e farina (qb),
1 pizzico di sale

Per impanare e friggere:
pangrattato (qb),
olio di semi (qb)
Preparazione: Cuocete il riso in poca acqua salata cosicché che, a fine cottura, questa sia quasi interamente evaporata (questo renderà il riso più appiccicoso e quindi sarà più facile plasmare gli arancini). In una scodella mescolate lo zafferano (che avrete fatto disciogliere in una tazzina con un pò di acqua tiepida) e le uova e quindi unite il composto al riso che ormai sarà cotto. Aggiungete una spruzzata di parmigiano.
A questo punto togliete dalla pentola il riso e fatelo raffreddare. Nell’attesa tagliate a cubetti la provola. Quando il riso sarà raffreddato prendetene una piccola manciata e schiacciatelo sulla mano così da formare un piccolo strato.  A quel punto, incavando la mano poggiate sullo strato di riso uno o due cubetti di provola (a seconda della grandezza) e un pizzico di nduja. Fatto ciò aggiungete un altro strato di riso così da chiudere il ripieno tra 2 strati e appallottolate il tutto fino a dargli una forma sferica.
A questo punto passate gli arancini prima nella pastella fatta con della farina, acqua e un pizzico di sale, poi nel pangrattato. Friggete quindi gli arancini in abbondante olio bollente (devono essere completamenti ricoperti dall’olio) e, quando li vedrete dorati scolateli con l’aiuto di una schiumarola.

Prodotti utilizzati:
Nduja in vasetto Kalamundo

Guacamole

Il guacamole è una salsa di origine messicana a base di avocado, la cui origine risale al tempo degli Aztechi.
Oltre agli avocado, gli ingredienti principali sono succo di lime, sale e abbondante pepe nero.
Il termine guacamole deriva dallo spagnolo messicano e significa salsa molle.
Variazioni della ricetta includono pomodori, coriandolo, cipolle aglio, peperoncino e altre spezie.
Viene solitamente accompagnato con le chips di tortilla e servito con altri piatti della cucina messicana.
L’aggiunta di un succo acido, oltre ad insaporire la salsa, serve a evitare che il guacamole cambi colore e si ossidi.
Gli altri ingredienti vengono sminuzzati e aggiunti poi alla base di avocado.
La ricetta orginale del guacamole era costituita dalla sola purea di avocado miscelata con succo di lime e sale, ma con l’andare del tempo è stata arricchita fino ad arrivare ai giorni nostri in una versione molto più elaborata.

Ingredienti: 
1 avocado (non troppo duro!)
1 lime 
1 cucchiaio di cipolla tritata finemente
1 pizzico di coriandolo in polvere
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva 
sale 
pepe 

Preparazione: Tagliare l’avocado a metà e aiutandovi con un coltello eliminare il Nocciolo centrale.
Con l’aiuto si un cucchiaino estraete tutta la polpa e mettetela in una ciotolina. Schiacciate con una forchetta o un pestello. Aggiungete il succo e la buccia grattugiata del lime. Aggiungete sale, pepe, coriandolo e cipolla Aggiungete l’altro mezzo avocado tagliato a cubetti ed un cucchiaio d’olio.
Coprite e lasciate riposare in frigo un’oretta prima di servire il guacamole. Servite la salsa guacamole con i nachos. 

Curiosità e consigli

  • Per preparare il guacamole, è necessario innanzitutto schiacciare gli avocado con la forchetta e aggiungere succo di lime.
  • Il metodo tradizionale di preparazione del guacamole comporta l’uso del molcajete, ovvero un mortaio tipico messicano per schiacciare e mischiare gli ingredienti. 
  • Il segreto di un buon guacamole è sicuramente l’utilizzo di avocado ben maturi.
  • Viene in genere servita in apertura di pasto assieme a tortilla o pane, ma è ottima anche come accompagnamento per carne alla griglia, impanata o pesce.
  • Utilizzate la salsa guacamole come accompagnamento di una golosa bistecca.

mercoledì 7 gennaio 2015

Cioccolata calda


La cioccolata calda è una gustosa bevanda a base di cioccolata e latte, che si consuma nei mesi freddi e può essere guarnita con panna montata ma anche caramello, farina di cocco, ecc.

Ha origini molto antiche, furono gli aztechi nel XVI secolo a far conoscere agli europei questa bevanda dolce e oggi è una delle bevande più conosciute e apprezzate nel mondo.

Ingredienti per 4 persone:
650 gr di latte
80 gr di zucchero
50 gr di cacao amaro in polvere
20 gr di frumina o fecola di patate

Preparazione:

Per preparare la cioccolata calda iniziate versando il latte freddo in un pentolino e stemperateci dentro la frumina o la fecola di patate e il cacao in polvere setacciati, lo zucchero e continuare a mescolare, tenendo il fuoco medio. Far cuocere la cioccolata calda fino a che non si è addensata. Infine servirla con un pò di zucchero a velo o panna montata.
 
Con il Bimby: Versare nel boccale tutti gli ingredienti, cuocere: 8 min 80° vel 4

lunedì 5 gennaio 2015

Pomodori gratinati in padella


I pomodori gratinati sono un buonissimo contorno, da preparare senza accendere il forno. Ottimo da preparare durante la stagione estiva perché gustosissimo anche mangiato freddo. Una volta pronti potete servire i pomodori gratinati ben caldi oppure lasciarli raffreddare e gustare anche così. Potete inoltre conservarli in frigo, per massimo un giorno, su un piatto avvolto da pellicola trasparente.
Sono ottimi come accompagnamento della grigliata di carne, oppure per chi non mangia carne, in abbinamento a delle melanzane al forno...per un pasto di sole verdure!

Ingredienti: 
12 pomodori rossi, 
4 spicchi d’aglio, 
un mazzetto di prezzemolo, 
qualche foglia di basilico, 
un pò di pangrattato, 
sale, 
pepe, 
olio extra vergine d’oliva 

Preparazione: Prepariamo un trito con l’aglio, il prezzemolo e il basilico. Mettete il trito in un piatto e aggiungete il sale, il pepe e un bel pò di pan grattato e mischiamo bene il tutto. Tagliamo a metà i pomodori lavati e mettiamoli in una padella con la parte tagliata verso l’alto. Cospargiamo i pomodori con il trito che abbiamo preparato. Mettiamo un filo d’olio sopra i pomodori. Mettiamo a cuocere a fiamma media con la padella coperta. Fate cuocere per circa 25/30 minuti finchè i pomodori non si sono ristretti, aggiungendo eventualmente un pò d’acqua se necessaria. Ed eccoli pronti da mangiare.

Gigli al pesto di pistacchi e gamberetti

Un primo piatto spettacolare, dal sapore unico grazie alla combinazione degli ingredienti, piacerà anche ai palati più esigenti.

Ingredienti per 4 persone:
400 gr di pasta fresca (io ho usato i gigli)
200 gr di gamberetti sgusciati
5 pomodorini piccadilly
6 cucchiai di pesto di pistacchio
1 spicchio d'aglio
olio q.b.
pepe e sale q.b.

Preparazione: Lessate i gamberetti in acqua salata. Appena son cotti, scolateli e teneteli da parte. Lavate i pomodori e metteteli qualce istante in acqua bollente, per pelarli. Privateli di buccia, semi e acqua di vegetazione. Tagliateli a listarelle. Prendete una padella e rosolate lo spicchio d'aglio. Eliminatelo e unite i gamberetti. Fateli insaporire per qualche minuto e unite i pezzetti di pomodoro. Salate e pepate.
Aggiungete il pesto di pistacchio e una tazza d'acqua di cottura della pasta. Mescolate e fare amalgamare il tutto per qualche minuto. Nel frattempo cuocete la pasta. Scolatela al dente e unitela nella padella con il sugo. Aggiungete un mestolo d'acqua. Fatela saltare un minuto e impiattate.

sabato 3 gennaio 2015

Sbriciolata con Nutella e amaretti



 
Per tutti gli amanti della Nutella ecco una nuova ricetta per gustare in modo nuovo questa prelibatezza! La Nutella viene racchiusa tra due croccanti strati di briciole che si realizzano proprio come l’impasto della tradizionale torta sbrisolona.La torta sbriciolata alla Nutella si conserva in frigorifero coperta da pellicola per un paio di giorni. Potete congelare la torta oppure solo il crumble e poi scongelarlo in frigo all'occorrenza.

  Sbriciolata con Nutella e amaretti

Ingredienti per uno stampo di 24 cm. 
Per la frolla:  
1 uovo, 
100 gr di zucchero, 
1 bustina di lievito per dolci, 
300 gr di farina,  
100 gr di burro freddo di frigorifero.  

Per il ripieno: 
Nutella, 
4/5 amaretti sbriciolati

Procedimento: In una terrina mettere la farina ed unire l’uovo, lo zucchero, il lievito ed il burro fatto a pezzetti, con la mano mescolare gli ingredienti ma non troppo e cercate di sbriciolare il composto il più possibile. Rivestire con la carta forno una tortiera da 24 cm di diametro e cospargere la base con metà dell’impasto ottenuto. Far sciogliere la Nutella a bagnomaria e versarla su tutta la base, sbriciolare sopra gli amaretti. Ricoprire con il restante impasto. Far cuocere la Sbriciolata in forno statico preriscaldato e 160° per circa 20 minuti o comunque fino a doratura, regolatevi sempre in base al vostro forno. Lasciarla raffreddare e gustarla in tutta la sua golosità!

Con il Bimby: Mettere nel boccale la farina ed il burro tagliato a pezzi, ancora freddo e lavorate 10 sec. a vel. 5. Aggiungete lo zucchero, le uova, il lievito e lavorate ancora altri 10 sec. a vel. 5.

venerdì 2 gennaio 2015

Pasta con ricotta e pepe nero



Una ricetta gustosa e pratica da preparare per un pranzo veloce. A volte, le ricette semplici sono le migliori. Noi la prepariamo spesso a casa.

Ingredienti per 4 persone: 
500 gr di spaghetti,
300 gr di ricotta fresca, 
Sale,
Pepe, 
Noce moscata, 
Pecorino a piacere

Preparazione: Raccogliete la ricotta in una terrina. Condite con abbondante pepe nero macinato al momento, bagnate con 2-3 cucchiai dell’acqua di cottura e lavorate con un cucchiaio di legno fino a ottenere una crema vellutata. Lessare la pasta in abbondante acqua salata. Scolare, versarla nella terrina e mescolare bene il tutto. Potete insaporire, meglio, con una spolverata di pecorino.

giovedì 1 gennaio 2015

Risotto curry e pancetta



Pochi ingredienti per ottenere un risotto gustoso e cremoso. Il curry ha un sapore deciso e da colore al piatto, per un sapore più delicato potete sostituire il curry con lo zafferano.

Ingredienti per 4 persone:  
350 gr di riso, 
100 gr di pancetta, 
1 cipolla, 
30 gr di burro, 
olio evo, 
1 bicchiere di vino bianco secco, 
1 litro di brodo di carne, 
50 gr di parmigiano grattugiato, 
sale,
2 cucchiaini di curry (Kalamundo)


Preparazione: Tagliate la pancetta a dadini e tritate finemente la cipolla. Fate rosolare in una casseruola con il burro e l'olio già caldi.
Unite il riso al condimento e lasciatelo insaporire per qualche istante, rimestando con un cucchiaio di legno. Irrorate poi con il vino, quando questo sarà evaporato, bagnate con il brodo caldo, versandolo poco alla volta e, dopo aver aggiustato il sale, sempre rimestando, portarlo quasi a cottura. A questo punto, aggiungete un ultimo mestolino di brodo, dove si sarà, precedentemente, sciolto il curry. Infine spegnete il fuoco, incorporate il restante burro e cospargete con il parmigiano grattugiato. Servitelo caldo.


Con il Bimby: Pesare l'acqua nel boccale e metterla a bollire in una pentola sul fornello.
Mettere la cipolla nel boccale, tritare: 5 sec. vel. 7. Riunire sul fondo con l'aiuto della spatola e aggiungere l'olio (20gr), insaporire: 3 min. 100° vel.1. Unire la pancetta, soffriggere: 2 min. 100° vel.1. Unire il riso, tostare: 3 min. 100° antiorario vel.1. Aggiungere il vino bianco (1/2 misurino), sfumare senza misurino: 2 min. 100° antiorario vel.1.
A questo punto unire l'acqua calda e il dado nel boccale e cuocere: 14 min. 100° antiorario vel. 1.
 Due minuti prima della fine della completa cottura del riso aggiungere 2 cucchiaini di curry. Controllare la cottura del riso. Aggiungere una noce di burro e mantecare con l'aiuto della spatola. Servire a piacere con del formaggio grattugiato. 
 

Prodotti utilizzati:
Curry in polvere Kalamundo

 
Vi va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornati sulle nuove ricette che pubblico? Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Grazieee
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...