sabato 31 ottobre 2015

Pizzette di doppia pasta sfoglia

Le pizzette sfoglia sono una delle pietanze più diffuse a Cagliari - See more at: http://www.castedduonline.it/rubriche/tendenzialmente-e-corpo/12886/ricette-cagliaritane-le-pizzette-sfoglia-da-preparare-in-casa.html#sthash.vj7p2fu2.dpuf
Le pizzette sfoglia sono una delle pietanze più diffuse a Cagliari - See more at: http://www.castedduonline.it/rubriche/tendenzialmente-e-corpo/12886/ricette-cagliaritane-le-pizzette-sfoglia-da-preparare-in-casa.html#sthash.vj7p2fu2.dpuf
Le pizzette sfoglia sono una delle pietanze più diffuse a Cagliari - See more at: http://www.castedduonline.it/rubriche/tendenzialmente-e-corpo/12886/ricette-cagliaritane-le-pizzette-sfoglia-da-preparare-in-casa.html#sthash.vj7p2fu2.dpuf
Le pizzette di doppia pasta sfoglia a differenza delle classiche pizzette di pasta sfoglia hanno il caratteristico aspetto di pizzetta “chiusa”. Sono un’idea semplice e veloce adatte a buffet, compleanni, aperitivi e feste con gli amici. Si preparano in pochissimo tempo, sono deliziose e posso essere realizzate con diverse farciture, a seconda dei gusti. Potete utilizzare la pasta d'acciuga o delle olive, date sfogo alla vostra fantasia!!!

Le pizzette sfoglia sono una delle pietanze più diffuse a Cagliari - See more at: http://www.castedduonline.it/rubriche/tendenzialmente-e-corpo/12886/ricette-cagliaritane-le-pizzette-sfoglia-da-preparare-in-casa.html#sthash.vj7p2fu2.dpuf
Le pizzette sfoglia sono una delle pietanze più diffuse a Cagliari - See more at: http://www.castedduonline.it/rubriche/tendenzialmente-e-corpo/12886/ricette-cagliaritane-le-pizzette-sfoglia-da-preparare-in-casa.html#sthash.vj7p2fu2.dpuf Potete usare pasta d'acciughe o olive.
Ingredienti per circa 22 pizzette:
2 rotoli di pasta sfoglia rettangolare,
100 gr di polpa di pomodoro già condita (con olio, sale, origano e basilico),
50 gr di mozzarella o provola,
un cucchiaio di capperi.
Per spennellare:
un goccio di latte 
1 tuorlo

Preparazione: Stendere la pasta sfoglia e con un coppapasta di 6 cm (o un bicchiere) ricavare quanti più dischetti possibili e disporli su una teglia rivestita da carta forno. Io ho utilizzato anche i ritagli, li ho assemblati e messi in freezer per 10 minuti, poi ho steso nuovamente la sfoglia (aiutandomi tra due fogli di carta forno) e ho ripetuto l'operazione per evitare gli scarti.
Disporre al centro pochissima polpa di pomodoro sulla metà dei dischetti di pasta stando attenti a non inumidire i bordi. Unire dadini di mozzarella ben sgocciolata e i capperi sminuzzati. Chiudere con il resto dei dischetti non conditi e pressare i bordi con le mani per sigillarli. Spennellarli con un mix di tuorlo allungato con un goccino di latte. Cuocere nel forno ventilato, già caldo, a 160° per 22-25 minuti, fino a doratura o a 200° per 10-15 minuti. 

mercoledì 28 ottobre 2015

Pollo alle olive nere in padella

Il pollo alle olive nere è un piatto semplice e leggero, aromatizzato da spezie e accompagnato dalle olive nere che danno sapidità e aroma al piatto rendendo il fondo di cottura molto particolare. Si consiglia la scarpetta!!! La ricetta è di Misya.

Ingredienti: 
2 kg di pollo, 
2 carote, 
1 cipolla bianca, 
70 gr di olive nere, 
sedano, 
basilico, 
1 dado, 
2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 
farina, 
sale, 
pepe

Procedimento: In una padella dal fondo largo, far soffriggere in un paio di cucchiai d’olio, la carota, il sedano e la cipolla tutto tagliato a pezzetti. Fare delle piccole incisioni sui pezzi di pollo, infarinatelo e aggiungete un pò di sale e pepe. Far rosolare il pollo nelle verdure per 15 minuti circa girando spesso. Preparare un pentolino nel quale farete sciogliere un dado vegetale. Dopo aver rosolato il pollo, aggiungere il brodo e far cuocere per 30 minuti circa. 
A cottura quasi ultimata aggiungete le olive nere denocciolate e del basilico fresco. Cuocete per 5 minuti circa e portate in tavola.

mercoledì 21 ottobre 2015

Come pulire l'origano con il Bimby


 Come molti di voi sapranno l’operazione di pulitura dell’origano è un lavoro che richiede molta pazienza: bisogna prendere ogni rametto e staccare le foglioline ed i fiori secchi passando il rametto tra l’indice e il pollice di una mano e tirandolo con l’altra.

Ecco come evitare questo lungo e noioso procedimento, basta mettere i rametti nel boccale del Bimby per 2 minuti vel. 3/4 Antiorario: si pulisce da solo! Poi va messo nello scolapasta per setacciarlo e togliere i rametti piccoli, a questo punto non resta altro da fare che versare l’origano in vasetti di vetro per conservarlo.

Per eliminare il forte odore di origano dal boccale: versare acqua e sapone per piatti 5 minuti vel. 4 50°. 

mercoledì 14 ottobre 2015

Treccia di pan brioche farcito dopo la cottura

Dopo aver provato e riprovato la ricetta base della treccia di pan brioche farcito, davvero infallibile, ho preparato la versione farcita dopo la cottura. Con il ripieno ci si può davvero sbizzarrire, si può sostituire la maionese con salsa tonnata o formaggio spalmabile, la lattuga con la rucola, insomma date spazio alla vostra fantasia!!! Buon appetito!

Ingredienti per 4 persone:
Per l'impasto:
550 gr di farina 00 
250 gr di latte 
50 gr di olio di oliva
1 cubetto di lievito di birra 
1 uovo 
10 gr di sale 
10 gr di zucchero

Per il ripieno:
4 foglie di lattuga o lattughino
100 gr di prosciutto cotto
2 pomodori grandi
1 scatoletta di tonno sott'olio
maionese (qb)

Preparazione con il Bimby: 
Preparazione dell'impasto: Versare nel boccale il latte: 30 sec. 37° vel. 1. Versare nel boccale tutti gli altri ingredienti per la pasta: 3 min./ modalità spiga. Deve risultare un impasto morbido e se si appiccica aggiungere un cucchiaio di farina. Coprire l'impasto e farlo lievitare per circa un'ora.
Quando l'impasto è lievitato e raddoppiato di volume, farlo sgonfiare e stenderlo con il matterello, formando un rettangolo da dividere in tre parti uguali.
Chiudere delicatamente, formando tre cilindri da intrecciare tra di loro. Lasciare in lievitazione ancora per 30 minuti, poi spennellare con il tuorlo sbattuto. Cuocere in forno caldo a 200° per circa 30 minuti.

Preparazione senza Bimby: Far sciogliere il lievito e lo zucchero nel latte appena intiepidito. Mettete in una ciotola la farina, fate un buco al centro e iniziate a versare il latte, lavorando per assorbire la farina. Aggiungere ora l’uovo, l’olio e il sale e continuare a lavorare fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Mettete a lievitare il panetto ottenuto coprendolo con un canovaccio in un posto lontano da correnti. L’impasto dovrà raddoppiare di volume. Riprendere ora l’impasto e dividerlo in tre parti uguali. 
Arrotolare la pasta formando un cilindro che sigillerete per bene. Formare la treccia con i tre cilindri unendo le tre estremità e continuando ad intrecciare soprapponendo delicatamente ogni cilindro. Poggiare la treccia ottenuta su una placca da forno imburrata e far lievitare ancora per 30 Min. Spennellare con un pò di latte e cuocere in forno già caldo a 180° per 10 min ed a 160° per altri 20 min. Lasciare raffreddare completamente la treccia di pan brioche. 
Tagliare i pomodori a fette sottili,  far sgocciolare il tonno, lavare le foglie di lattuga. Tagliare la treccia a metà facendo attenzione a non romperla e spalmare una metà con maionese, posizionare le fette di prosciutto cotto, le fette di pomodoro, le foglie di lattuga e il tonno sbriciolato. Richiudete la treccia con l'altra metà, servire su un letto di lattuga.

martedì 13 ottobre 2015

Arancini cotti in forno




Gli arancini di riso sono una specialità siciliana che tutta Italia conosce e apprezza.
Di solito sono fritti, ma sono ottimi anche cotti al forno: mantengono tutto il loro sapore e la loro fragranza con il vantaggio di essere più leggeri e digeribili. Così come gli arancini fritti, anche quelli al forno possono essere farciti con il ripieno che si preferisce. 
Al ragù, in bianco con mozzarella e prosciutto, leggeri con spinaci e ricotta, con un semplice ripieno di formaggio e verdura (spinaci o zucchine tagliate a dadini o un'altra verdura a piacere), per una versione vegetariana e più leggera del piatto. Ognuno può personalizzare il proprio ripieno scegliendo gli ingredienti che più gradisce!



Ingredienti: 
500 gr di riso originario, 
150 gr di piselli, 
150 gr di prosciutto cotto a dadini,
100 gr di provola a cubetti,
provola
1 uovo intero, 
50 gr di grana grattugiato, 
200 gr di mozzarella a dadini.

Per la pastella:
acqua e farina q.b.,
1 pizzico di sale

Per impanare:
pangrattato (qb)

Procedimento:  Cuocete il riso in una pentola in poca acqua salata in modo che, a fine cottura, questa sia quasi interamente assorbita (questo renderà il riso più appiccicoso e quindi sarà più facile plasmare gli arancini).
A cottura avvenuta, togliete dalla pentola il riso e mettetelo su un piatto piano da portata stendetelo e fatelo raffreddare completamente. 
Nel frattempo in una padella soffriggere la cipolla a pezzetti e i piselli, cuocere mescolando spesso per 15-18 minuti aggiungendo un bicchiere d'acqua e tenendo coperto. Salare e pepare a piacere. Quando saranno cotti e asciutti lasciare raffreddare.
In un recipiente mescolare il riso con i piselli, il prosciutto cotto a dadini, il formaggio grattugiato e l'uovo. Prenderne un pò con le mani, cercare di creare un mezzo arancino, sistemare al centro la provola, prendere un altro pò di riso, modellare con le mani formando una palla e continuare fino ad esaurimento degli ingredienti. 
A questo punto passate gli arancini prima nella pastella fatta con della farina, acqua e un pizzico di sale, poi nel pangrattato.
Sistemate gli arancini su carta forno rivestita da carta forno, versate un filo d’olio su ogni arancino e infornare a 200° per circa 15-20 minuti.

mercoledì 7 ottobre 2015

Minestra con riso e carciofi

La minestra con riso e carciofi è ottima da servire come primo piatto, è un piatto in cui il riso mette bene in risalto il sapore unico dei carciofi. E' tipico del periodo autunnale e invernale, quando i carciofi sono nel pieno del loro sapore e li troviamo freschi e a buon prezzo.

Ingredienti per 4 persone:
200 gr di riso,
4 carciofi,
1/2 cipolla,
3 tuorli d'uovo,
40 gr di burro,
2 cucchiai di panna,
40 gr di formaggio grattugiato,
sale,
brodo,
limone

Preparazione: Mondare i carciofi conservando anche i gambi più teneri. Porre tutto in acqua acidulata con limone per 5 minuti. Soffriggere nel burro la cipolla tritata, unire i carciofi a fette e rosolarli leggermente. 
Versare 1,5 l di brodo caldissimo, cuocere per 20 minuti, salare, quindi unire il riso e portare a cottura. 
Preparare sul fondo di una zuppiera i tuorli sbattuti con panna e parmigiano, versatevi la minestra e servire.


Vi va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornati sulle nuove ricette che pubblico? Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Grazieee
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...