giovedì 11 dicembre 2014

Grispelle calabresi


Le grispelle (dal termine latino crispus, arricciato), sono un fritto tipico calabrese che si prepara soprattutto nel periodo natalizio, in particolare la vigilia dell’Immacolata. Sono dei lievitati a forma di ciambella o bastoncini che vengono fritti e gustati caldissimi. All'interno dei bastoncini si possono aggiungere, prima di friggerli: filetti di acciughe, oppure 'nduja, oppure pomodori secchi e olive a pezzetti, o qualsiasi cosa il vostro gusto suggerisce oppure in versione dolce con lo zucchero, con il miele sopra. Ogni sapore sarà esaltato! Rimangono morbidi e sono ottimi il giorno dopo e anche dopo due giorni.
Ingredienti: 
1 kg di farina, 
1 kg di patate a pasta gialla, 
2 cubetti di lievito di birra,  
500 gr di acqua tiepida circa
sale qb
Per friggere:
1 l di olio di semi di arachidi,

Per il ripieno:
1 vasetto di alici sottosale
olive nere denocciolate

nduja

Preparazione: Lessare le patate, schiacciarle con lo schiacciapatate e farle raffreddare per bene (anche qualche ora) e aggiungere la farina, iniziare ad impastare (questo è importante perché così si amalgamano per bene e non restano pezzetti di patata!), aggiungere il lievito, l’acqua calda e il sale. Formare le ciambelle (usare pochissima farina) e mettere a lievitare al caldo fino al raddoppio. Oppure una volta raddoppiato riprendete l’impasto e formate dei piccoli panetti prelevandone circa 100/150 gr, a seconda della grandezza che volete ottenere, ed arrotolando l’impasto tra le mani infarinate oppure sulla spianatoia anch’essa leggermente infarinata, poichè l’impasto è piuttosto appiccicoso.
Riponete i panetti a lievitare ancora per un’altra ora sulla spianatoia o su una teglia in emtrambi i casi infarinata, sempre coperti da un canovaccio e poi dalla coperta, facendo attenzione a non appesantire troppo per non schiacciare i panetti. Mettete a scaldare l’olio in una padella capiente e profonda e quando avrà raggiunto la giusta temperatura prendete i panetti, praticate un buco al centro con pollice e indice di entrambe le mani e tuffateli nell’olio delicatamente. Fate dorare da un lato (ci vorrà pochissimo tempo se l’olio è ben caldo), poi girate e fate dorare dall’altro, infine sollevate con una schiumarola ed adagiate le grispelle in un contenitore rivestito di carta assorbente, tenendoli al caldo finchè non terminate tutti i panetti. Servite le grispelle calde e fumanti.

Grispelle ripiene
per le crispelle ripiene si usa lo stesso impasto ma va tenuto a lievitare nella ciotola dopodichè si prende un pezzetto di impasto si allarga un pò e si mette l'acciuga, l'oliva nera denocciolata, o la nduja si richiude a mo di pallina e si frigge anch'essa in abbondante olio evo. 


                                    

Nessun commento:

Vi va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornati sulle nuove ricette che pubblico? Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Grazieee
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...