domenica 10 novembre 2019

Apericena tra amici


Ho preparato un pò di ricette sfiziose, veloci e semplici da fare. Un pò di idee per raggruppare i vostri amici. 
L'Apericena? Letteralmente è l’aperitivo cena, quindi un aperitivo rinforzato, dove non ci si limita solo a preparare degli stuzzichini, ma a creare un vero e proprio Menù Apericena con finger food, stuzzichini, primi piatti di pasta veloci, dolci semplici comodi da presentare e da servire.

Ecco cosa ho preparato nello specifico:
  
Tramezzini favolosi

Sfogliatine alla cipolla

Stuzzichini con feta, pomodorini e olive

Involtini di melanzane con pesto e provolone piccante


Bocconcini all'italiana


Bocconcini all'italiana, ho voluto chiamarli così perchè ricordano i colori della bandiera italiana, sono colorati e saporiti, decorativi e carini da presentare, e soprattutto buoni e facili. Non è una vera e propria ricetta ma richiede solo l'assemblaggio di alcuni ingredienti. Perfetti per un buffet e aperitivo o per un antipasto diverso dal solito.

Ingredienti: 
pomodorini pachino,
feta, 
olive nere, 
foglioline di rucola,
olio di oliva,
sale qb,
origano qb

Preparazione: Tagliate i pomodorini pachino a metà e salateli leggermente. Tagliate a bastoncini la feta e poi a piccoli rettangoli. Assemblate ora gli spiedini partendo dal pomodorino, proseguire con feta, foglia di rucola e oliva nera.
Una volta terminati tutti gli ingredienti, irrorateli con un filo di oliva e spolverizzate con origano in polvere. I vostri bocconcini all'italiana sono pronti per essere serviti.

venerdì 8 novembre 2019

Risotto con radicchio, speck e gorgonzola

Il risotto con radicchio, speck e gorgonzola è ideale per la stagione autunnale, per esaltare il gusto del radicchio abbiamo arricchito questa ricetta con dello speck, che regala una nota affumicata, e con il gorgonzola, che rende il risotto ancora più cremoso e si sposa alla perfezione con il radicchio.
Potrete proporlo in tante varianti per esempio aggiungendo della pancetta oppure formaggi come  taleggio o fontina o scamorza affumicata.
Al momento di impiattare si possono aggiungere anche delle noci e creare un effetto cremoso/ croccante davvero unico!

Ingredienti per 4 persone:
320 gr di riso Arborio (80 gr a persona),
280 g Radicchio rosso,
50 g Speck
1 Scalogno,
1/2 bicchiere Vino (bianco),
1 litro Brodo vegetale
(doppio del peso del riso + 200 gr, se preparato nel bimby),
100 g Gorgonzola,
Parmigiano grattugiato Quanto basta,
1 cucchiaio Olio extravergine di oliva,
20 g Burro,
Sale Quanto basta
PepeQuanto basta

Preparazione: Tagliate lo speck a listarelle. Pulite il radicchio eliminando le foglie esterne eventualmente danneggiate. Lavate accuratamente le foglie, asciugatele e tagliatele a listarelle leggermente più grandi dello speck. Pulite lo scalogno e tritatelo. Mettete in una pentola su fuoco medio lo scalogno tritato, 20g di burro e un cucchiaio di olio extra vergine di oliva per preparare il soffritto. Fate dorare lo scalogno e lo speck per qualche minuto, unite il riso e tostatelo per un paio di minuti, mescolando con un cucchiaio di legno per evitare che attacchi al fondo pentola. Versate il vino bianco e lasciatelo evaporare del tutto. Aggiungete il radicchio a listarelle e bagnate con un pò di brodo vegetale caldo. Unite poco alla volta il brodo: quando il risotto assorbe il liquido aggiungete altro brodo e continuate la cottura per 13 minuti circa, mescolando spesso. Togliete dal fuoco e unite il gorgonzola a pezzettini e un pò di parmigiano grattugiato per mantecare il risotto. Regolate di sale e pepe, se necessario. Aspettate qualche minuto prima di portare in tavola.

Con il Bimby: inserire lo scalogno nel boccale: 5 sec. vel 4; aggiungere l'olio, lo speck e il radicchio tagliati a julienne far rosolare 3 min 100° Antiorario vel 1; versare il riso far tostare 3 min. 100° Antiorario vel. Soft; versare l'acqua o il brodo, salare e cuocere 13/15 min. 100° Antiorario vel. Soft, quando manca 1 min. al termine aggiungere il gorgonzola, il pepe e la noce di burro, servire caldo con una spolverata di parmigiano (facoltativo).

Carpaccio di bresaola con rucola e Parmigiano

Il carpaccio di bresaola con rucola e parmigiano è un piatto freddo appetitoso e colorato, che può essere servito come antipasto o, in dosi maggiori, anche come secondo piatto. Non si tratta in realtà di una vera e propria ricetta, poiché tutto sta sostanzialmente nell’assemblare gli ingredienti
Se volete potete arricchire ancor di più questo carpaccio di bresaola aggiungendo anche delle mozzarelline e pomodorini pachino. Insomma, una ricetta semplice ma che, se ben presentata, fa una gran figura!
Si conserva ottimamente in frigorifero per poter essere mangiato anche il giorno dopo. Lasciarlo però almeno mezz'ora a temperatura ambiente prima di consumarlo.
 

Ingredienti:
200 g di bresaola,
2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
Mezzo limone,
Pepe nero macinato al momento,
1 mazzetto di rucola,
Parmigiano Reggiano
 

Preparazione: Per preparare il carpaccio di bresaola iniziate disponendo le fettine di bresaola su ciascun piatto, sovrapponendole leggermente. In una ciotola formare un'emulsione con l'olio e qualche goccia di succo di limone. Con un pennello da cucina ungere la bresaola.
Cospargere con una macinata di pepe. A parte, pulire e lavare la rucola. Asciugarla con una cenrtifuga da insalata o tamponandola con uno strofinaccio pulito. Cospargere la rucola sulla bresaola e decorare con qualche scaglia di Parmigiano Reggiano.

giovedì 7 novembre 2019

Zucchine sott'olio


Zucchine sott’olio, ricetta facile per preparare questi ortaggi estivi e gustarli per tutto l’anno. Le zucchine sott’olio sono ottime come antipasto, per farcire panini o tramezzini, per preparare tartine, per arricchire un’insalata mista. Nella ricetta è previsto l’uso del vino ma si può sostituire con la stessa quantità di acqua. La ricetta è di Fatto in casa da Benedetta.


Ingredienti:
2 kg di zucchine
500 ml di aceto
1 Litro di vino bianco oppure acqua
1/2 cucchiaio di sale
1 ciuffo di prezzemolo
qualche foglia di menta fresca
3 spicchi d'aglio
olio di semi di girasole oppure olio di oliva 

Preparazione: Prepariamo le zucchine eliminando le estremità e i semi della parte centrale. Quindi le tagliamo a pezzettini.
In una pentola capiente versiamo l'aceto, il vino bianco, il sale e portiamo ad ebollizione.
Ora versiamo una parte delle zucchine, e le facciamo sbollentare per 3 minuti, quindi le scoliamo e le sistemiamo su un panno pulito. Procediamo con il resto delle zucchine.
Quando le zucchine sono tiepide le allarghiamo bene sul panno e le copriamo con un altro panno pulito. Lasciamole riposare per 2 ore, nel frattempo si saranno asciugate.
 Versiamole in una ciotola capiente per condirle. Le possibilità sono tante, io consiglio un bel trito di prezzemolo, menta fresca e qualche spicchio d'aglio. Mescoliamo per bene e lasciamo insaporire per qualche minuto.
In alternativa possiamo condirle con peperoncino fresco o secco, pepe rosa o pepe nero, filetti di alici.
Prepariamo i vasetti e i coperchi che vanno sterilizzati in acqua bollente per 20 minuti. Trascorso il tempo li facciamo asciugare capovolti su un panno pulito.
Riempiamo i vasetti con le zucchine, pressando leggermente verso il fondo. Versiamo l'olio nei vasetti fino a ricoprire completamente le zucchine. Mi piace usare l'olio di girasole, ma vanno bene altrioli di semi oppure l'olio extravergine di oliva.
 Aspettiamo qualche minuto, il livello dell'olio potrebbe scendere, quindi versiamone ancora un po' fino ad arrivare di nuovo all'orlo del vasetto e comunque fino a ricoprire le zucchine. Chiudiamo bene i vasetti e teniamo in dispensa per 10 giorni prima di assaggiare.
Le zucchine sott'olio si conservano per circa 1 anno, attacchiamo ai vasetti una bella etichetta con la data!

Rustici di pasta sfoglia con spinaci

I rustici di pasta sfoglia con spinaci sono un'idea molto carina e versatile e potete farcirli a vostro piacimento.
Si possono servire durante un buffet o insieme all’antipasto oppure all’ora dell’aperitivo. Semplici e sfiziosi, si possono anche preparare in anticipo e conservarli congelati per qualche giorno (da crudi) prima di cuocerli e servirli. Comodo per avvantaggiarvi nell’organizzazione del buffet! Con un rotolo di pasta sfoglia otterrete 35 pezzi in pochissimo tempo. La ricetta è di Dulcisss in forno.

Ingredienti per 35 pezzi: 
1 rotolo Pasta Sfoglia Rettangolare,
125 g (250 g se freschi) Spinaci Lessati (6 cubetti di spinaci surgelati),
125 g Ricotta Vaccina,
2 cucchiai Parmigiano Reggiano,
1 Uovo + 2 Cucchiai Di Latte (per spennellare),
Semi Di Sesamo q.b.,
Sale,
Pepe q.b.

Preparazione: Prepariamo il ripieno unendo la ricotta con gli spinaci lessati. Mettete le foglie di spinacio lavate in una padella con mezzo bicchiere di acqua. Coprite e proseguite la cottura per 3 minuti. Scolate gli spinaci, strizzateli bene e tagliateli finemente al coltello. In una scodella unite la ricotta, gli spinaci, una presa di sale, il parmigiano, una spolverata di pepe e amalgamate il tutto. Il ripieno di ricotta e spinaci è pronto!
Srotolate il rotolo di pasta sfoglia e dividetelo a metà in 2 strisce dal lato più lungo, tagliando anche la carta da forno sottostante. Adagiate il ripieno di spinaci sulla pasta sfoglia, suddividendolo sulle tre strisce: dovrete creare un cilindretto di ca. 2 cm.
Arrotolate ogni striscia strettamente, chiudendo bene il ripieno all’interno della pasta sfoglia, e creando 2 rotolini. Avvolgete ogni rotolino nella sua carta da forno e ponete in freezer per circa 40 minuti, in modo che tagliandoli non si deformino.
Trascorso il tempo, accendete il forno statico a 190°. Riprendete i rotolini e tagliateli a fette di circa 1 cm e mezzo. Spennellateli con l’uovo sbattuto con il latte e cospargeteli di semi di sesamo. Disponete poi i vostri rustici di pasta sfoglia con spinaci su una teglia rivestita di carta da forno e infornate nel forno statico preriscaldato a 190° per 25 minuti, fino a doratura. Vi consiglio di infornarli poco prima che arrivino gli ospiti, in modo da servirli tiepidi! Sono comunque ottimi anche freddi.
 

Conservazione: I rustici di pasta sfoglia ripieni sono ottimi appena fatti. Se dovessero avanzare, riponeteli in un sacchetto alimentare di nylon a temperatura ambiente. Durano per 2-3 giorni, ma la pasta sfoglia diventerà morbida, meno fragrante.
Se li preparate in anticipo, teneteli in freezer già ripieni ed estraeteli al momento del bisogno. Magari lasciateli stemperare per 30 minuti a temperatura ambiente, giusto per essere più comodi da tagliare.

Consigli:
Potete preparare i Rustici di pasta sfoglia ripieni con altri ingredienti: potete sostituire gli spinaci con altre verdure cotte in padella (tipo zucchine o peperoni) oppure prosciutto, tonno, salmone, mantenendo sempre la base di 125 g di ricotta.

Spaghetti con pesce spada e pomodori secchi


Un primo piatto dal sapore di mare arrichito dai sapori di terra. Con pochi minuti porterete in tavola un piatto perfetto per una cena di pesce o per un’occasione importante.
La ricetta è di Pensieri e fornelli.

Ingredienti per 2 persone: 

160 gr di spaghetti, 
6 falde di pomodoro secco, 
2 cucchiai di pangrattato, 
la buccia grattugiata di 1 limone, 
una manciata di capperi, 
2 cucchiai di pecorino romano grattugiato, 
150 gr di pesce spada, 
olio evo, 
aglio e prezzemolo (qb)

Preparazione: Mettiamo sul fuoco l’acqua della pasta. Il condimento richiede un attimo. Tagliamo a pezzetti irregolari il pesce spada, dopo aver eliminato la pelle. Soffriggiamo l’aglio ed i pomodori secchi tagliati a listarelle di lungo. Attenzione a tenere l’aglio sempre biondo e non farlo brunire troppo. Aggiungiamo il pesce spada e cuociamolo leggermente, senza farlo diventare stopposo, tanto nella manteca finirà la cottura. Mettiamo in padella gli spaghetti al dente, senza scolarle, con un pò di acqua di cottura. Per ‘al dente intendo due minuti interi prima della cottura completa. Spolveriamo di pan grattato e mantechiamo per un minuto. Trasferiamo il tutto in un ciotola, aggiungiamo il pecorino, i capperi dissalati, ancora qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta e giriamo per un minuto per far assestare i sapori ed in modo che la pasta assorba il sugo. Siate generosi con l’acqua della pasta, il pan grattato ne assorbe, il sugo sarà di una consistenza eccezionale. Non lesinate sul prezzemolo e servite.

Non lo dite a nessuno: Qualche rondella di peperoncino fresco verde e rosso prima di impiattare, darà una nota indimenticabile.

Pomodorini ripieni con tonno e formaggio spalmabile


I pomodorini ripieni sono un piatto freddo estivo, saporito e veloce da preparare. E' possibile utilizzare sia pomodorini pachino che dei normali pomodori.
Si possono preparare in anticipo e conservati in frigo fino al momento di servirli. La ricetta è di Misya.

Ingredienti per 4 persone: 
4 pomodori tondi, 
2 uova, 
150 gr di tonno, 
1 cucchiaio di capperi, 
1 cucchiaio di olive nere, 
3 cucchiai di maionese,  (io ho utilizzato il formaggio spalmabile)
sale,
prezzemolo

Preparazione: Lavate i pomodori e tagliate loro le calotte superiore e metteteli da parte. Con l’aiuto di un cucchiaio (o di uno scavino) svuotateli completamente. Salateli leggermente e poneteli su un piatto a sgocciolare capovolti. Nel frattempo preparate la crema di tonno. Cuocete le uova fino a farle diventare sode, fatele raffreddare sotto l’acqua fredda quindi sgusciatele. In una ciotola, ponete le uova sode tagliate a pezzettini, il tonno sott’olio sgocciolato, i capperi, le olive denocciolate e il prezzemolo. Tritare il tutto grossolanamente, quindi aggiungete la maionese (nel mio caso il formaggio spalmabile). Mescolate ed amalgamate gli ingredienti fino ad ottenere una crema omogenea. Con l’aiuto di un cucchiaio, riempite i pomodori con il composto ottenuto. Guarnite ogni pomodoro con un cappero o un’oliva quindi poggiate i pomodori ripieni su un piatto da portata ricoperto da un letto di lattuga e mettere in frigo fino al momento di portarli in tavola.

sabato 26 ottobre 2019

Polpette o braciole di patate fritte calabresi



Con il termine “braciola” in calabrese si indicano genericamente le polpette, che in questo caso sono di patata, simili a crocchette di patate morbide e gustose. Veloci e semplici da realizzare, possono essere servite come antipasto o come secondo: portano l’allegria in tavola e sono la gioia dei bambini (ma anche degli adulti).
Volendo si possono arricchire con un pezzetto di formaggio all'interno.

Ingredienti:
500 gr di patate farinose o rosse,
1 uovo,
prezzemolo tritato (qb),
50 gr formaggio pecorino grattugiato,
75 gr di parmigiano grattugiato,
sale.
 
Per l'impanatura:
farina (qb),
olio per friggere

Preparazione: Lavare le patate e metterle a lessare con tutta la buccia per circa 30-40 minuti, poi sbucciarle e passarle allo schiacciapatate a fori stretti. Lasciarle raffreddare. Unire l'uovo, il prezzemolo tritato, il formaggio grattugiato e il sale. Impastare il tutto, formare le crocchette dandogli una forma cilindrica e passarle nella farina e friggerle fino a quando non saranno di un bel colore dorato. Adagiarle su un vassoio foderato di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e servirle calde.

sabato 5 ottobre 2019

Risotto porri e gorgonzola


Da grande amante dei risotti ho voluto provare un nuovo abbinamento, porri e gorgonzola, è stato un gran successo in famiglia. Per contrastare il gusto del porro ho utilizzato il gorgonzola dal gusto forte e deciso. Se non gradite il gorgonzola potete sostiutirlo con stracchino o crescenza.
 

Ingredienti: 
2 porri,
320 gr di riso Carnaroli,
40 gr di vino bianco secco,
840 gr di acqua (il doppio del peso del riso + 200 grammi, se preparato nel bimby)
1 cucchiaino di dado vegetale Bimby,
una noce di burro,
30 gr di gorgonzola,
40 gr di Parmigiano grattugiato
pepe nero qb

Pulizia del porro: Poggiate il porro su di un tagliere e, con un coltello affilato, eliminate le radici (o barbetta).Ora rimuovete la parte verde delle foglie del porro; con un coltello praticate un taglio netto la dove il bianco comincia a sfumare col verde. A questo punto potete tagliare il porro per il lungo dividendolo in due parti uguali, iniziando dal fusto e terminando alla sommità delle foglie. Ora potete passare al lavaggio del porro: sciacquatelo sotto l’acqua fredda corrente, tenendolo inclinato e con la parte ancora unita verso l'alto; questo accorgimento impedirà ai germi e ai batteri di penetrare e rimanere tra le foglie.
Scostate quindi le foglie del porro una ad una e lavatele per bene, assicurandovi di rimuovere ogni traccia di impurità e terriccio. Con un coltello ben affilato procedere ad affettare a striscioline il porro.

Preparazione: Dopo aver affettato i porri, metterli in una padella con un pò d'olio. Coprite con un coperchio e fateli appassire per 10 minuti circa. Nel frattempo scaldare dell'acqua per il brodo. Quando il porro è appassito aggiungere il riso. Farlo tostare, sfumare con il vino bianco, aggiungere un mestolo di acqua calda e unire il dado direttamente nella pentola. Continuare la cottura mescolando con un cucchiaio di legno e aggiungere acqua bollente man mano che il riso si asciuga. A fine cottura aggiungere un pezzetto di burro e il gorgonzola per renderlo cremoso. Cospargere con un pò di formaggio grattugiato e pepe nero.

Con il bimby: Tagliare i porri a rondelle sottili oppure nel bimby tritare: 10 sec. vel.4. Metterlo nel boccale con l'olio e un goccio d'acqua e far soffriggere: 5 min 100° vel.1.
Versare il riso e far tostare 1 min. 100° vel. Soft Antiorario.
Sfumare con il vino bianco per 1 min. 100° vel. Cucchiaio Antiorario. Versare l'acqua e il dado vegetale bimby. Cuocere 15 -18 min. 100° vel. Soft Antiorario (un minuto in meno rispetto alla cottura riportata sulla confezione del riso). Aggiungere il burro, il gorgonzola, il parmigiano e una macinata di pepe nero, amalgamare: 1 min. Antiorario vel.1.

domenica 15 settembre 2019

Sformato alle zucchine al forno


Lo sformato di zucchine al forno è un piatto facilissimo, saporito e veloce da preparare. 
Conquisterà tutti i commensali: dal gusto delicato, con pochi ingredienti e con pochi passaggi otterrete una preparazione che si presta ad ogni occasione. Perfetto e buonissimo anche se cucinato in anticipo. La cottura dello sformato è in forno, e quindi più facile e il risultato più leggero di una frittata di zucchine. La ricetta è di mia suocera.

Ingredienti: 
4 zucchine
2 uova, 
prezzemolo tritato (qb)
provola tagliata a cubetti,
olio (qb)
sale (qb)
pepe nero (qb)

Preparazione: Lavate bene le zucchine e togliete le due estremità, affettatele a rondelle con la mandolina e metterle a cuocere in padella, con il coperchio senza acqua, solo con un filo d'olio, sale, pepe nero e prezzemolo tritato. Poi bisogna sbattere le uova e versarle in padella insieme alle zucchine e farle amalgamare.
Poi mettere uno strato di queste zucchine in una teglia oleata, adagiare sopra provola e coprire con le zucchine rimaste. Infornare a 180° per 20 minuti circa.


VARIANTI E CONSIGLI

Potete aggiungere maggiorana, menta o prezzemolo tritati.

Potete aggiungere cubetti di prosciutto cotto o mortadella o anche formaggio a cubetti.

Potete aggiungere parmigiano grattugiato sopra allo sformato insieme al pangrattato.

Potete mettere mezza dose di parmigiano e mezza di pecorino grattugiato.

Insalata di tonno con fagiolini e olive nere


L'insalata di tonno con fagiolini e olive nere è un piatto fresco e gustoso che si prepara in poco tempo, perfetto anche da portare in ufficio per una pausa pranzo leggera e saporita.

La ricetta è del blog Studenti ai fornelli.


Ingredienti: 
200 gr di fagiolini freschi, 
100 gr di tonno all’olio di oliva, 
olive nere, 
olio evo, 
sale

Preparazione: Spuntate i fagiolini. Io ho usato quelli freschi ma se volete potete acquistare anche quelli surgelati che sono già spuntati e lessati. Portate dell’acqua salata a bollore e calate i fagiolini dopo averli lavati. A seconda della lunghezza impiegano circa 10-15 minuti per cuocersi ma potete assaggiarne uno o semplicemente puntellarlo con una forchetta per verificare la cottura. Scolateli e lasciateli raffreddare. Appena freddi conditeli con olio di oliva, il tonno ben sgocciolato e delle olive nere denocciolate. Se gradite potete anche aggiungere uno spicchio di aglio tagliato a fettine molto sottili. Mescolate e lasciate insaporire prima di servire. L’insalata di tonno con fagiolini e olive nere può essere conservata in frigorifero in contenitori ermetici. Se volete renderla più ricca potete aggiungere dei cubetti di formaggio, come Emmental o Asiago.

sabato 13 luglio 2019

Filetti di merluzzo al Varoma


Il filetto di merluzzo è un alimento davvero sano e genuino, ideale per chi desidera mangiare con gusto mantenendo sempre un occhio al giusto apporto di elementi nutritivi come proteine e vitamine. In questa ricetta è stato cotto a vapore nel bimby.

Ingredienti per 4 persone:
600 g acqua q.b.,
sale fino,
500 g  merluzzo (filetto congelato),
12 pomodori pachino,
q.b. olive nere, 
q.b. prezzemolo,
q.b. aglio,
q.b. olio extravergine di oliva


Preparazione: Mettere nel boccale l'acqua e il sale.
Rivestire il vassoio del Varoma con della carta forno bagnata e strizzata. Posizionare sulla carta forno il merluzzo, i pomodorini tagliati a spicchi, le olive, il prezzemolo e l'aglio tritati (eventualmente tritati).
Condire con un pò di sale e un filo d'olio: 40 min. temp. Varoma vel. 1.

giovedì 28 marzo 2019

Insalata di pollo alla greca



L’insalata di pollo alla greca è una ricetta fresca e sfiziosa, ideale da consumare nelle calde giornate primaverili ed estive.
Per realizzarla potete usare del pollo arrosto o grigliato avanzato dal giorno prima o come ho fatto io il kebab di pollo del Lidl. Questa ricetta racchiude tutti i sapori ed i profumi tipici del Mediterraneo.   

La ricetta è di Misya.
 

Ingredienti: 
250 gr di pollo (io ho utilizzato il kebab di pollo del Lidl), 
200 gr di pomodorini, 
1 cetriolo, 
10-12 olive nere, 
cipolla rossa di Tropea, 
sale, 
pepe, 
origano, 
olio evo

Preparazione: Cuocete il pollo in una padella antiaderente con un pò di olio. Lavate il cetriolo, privatelo della buccia e tagliatelo in piccoli cubetti. Lavate anche i pomodorini e divideteli a metà. Affettate la cipolla e denocciolate le olive. Mettete tutti gli ingredienti in una ciotola capiente ed aggiungete il pollo, sale, pepe, origano ed olio. Mescolate delicatamente. La vostra insalata di pollo greca è pronta per essere servita.

martedì 26 marzo 2019

Fraguni salati senza lievitazione

I Fraguni sono dei rustici tipici salati o dolci della piana lametina e fanno parte della cultura gastronomica calabrese. Si preparano a Pasqua, tra il Giovedì e il Venerdì santo, perché siano pronti da consumare appena finita la Quaresima, per festeggiare il Cristo Risorto, ma sono così buone che si possono preparare in ogni occasione come antipasto o come piatto unico. 
Come ogni ricetta della tradizione che si rispetti ne esistono diverse versioni, c’è chi non usa il salame e li fa vegeteriani, altri non usano le patate e altri aggiungono dei cubetti di provola, c’è chi invece di una brisèe utilizza una pasta lievitata.
Si possono fare, anche, i fraguni dolci, in questo caso si usa la ricotta addolcita con lo zucchero al posto degli ingredienti salati e pezzetti di cioccolata.
Mi raccomando per la buona riuscita di questa ricetta è necessario procurarsi dell’ottima ricotta di pecora e della buonissima  soppressata calabrese, sentirete la differenza.
La ricetta è di Le ricette di MAVI.

Ingredienti per 12 fraguni
Per la pasta: 
3 uova,
3 cucchiai di olio evo,
sale q.b.,
300/320 gr di Farina 0 o 00

Per il ripieno: 
500 gr di ricotta di pecora,
150 gr di pecorino di primo sale,
150 gr di salame calabrese (sopressata),
50 gr di pecorino grattugiato,
1 ciuffetto di prezzemolo,
2 uova,
pepe nero q.b.

Preparazione: Disponete metà della farina a fontana, aggiungete l'olio, il sale e le uova ed iniziate ad impastare per bene. Aggiungete la restante farina ed impastate fino a formare un panetto liscio ed omogeneo. Mettete il panetto in una ciotola lasciate riposare per circa 20 minuti. 
Nel frattempo prepariamo il ripieno: In una ciotola mettete la ricotta schiacciata. Tagliate la sopressata ed il pecorino a dadini ed uniteli alla ricotta.
Tritate il prezzemolo ed aggiungetelo all'impasto, aggiungete anche il pepe nero e le uova (crude) ad una ad una, il pecorino grattugiato mescolate il tutto per bene, dovrà crearsi una crema (se necessario aggiungete un altro uovo).
Una volta pronto il tutto stendete la pasta e formate dei cerchi, riponeteli su di una teglia ricoperta di carta forno e mettervi nel centro il ripieno. Una volta fatto ciò pizzicate i lati del frugune ed infornate in forno statico a 180° per 20/25 minuti circa.

Con il bimby: 
Per la pasta: Mettere nel boccale tutti gli ingredienti per la pasta (farina, uova, olio e sale), amalgamare: 20 sec. vel. 4.
Per il ripieno: Nel boccale pulito mettere le uova, il prezzemolo, la ricotta, il pecorino e il sale, il pecorino grattugiato, amalgamare: 30 sec. vel. 4. Aggiungere i pezzetti di salame.

giovedì 21 marzo 2019

Risotto con gorgonzola e noci


Il risotto noci e gorgonzola è un primo piatto gustoso realizzato con un pezzetti di gorgonzola e noci fresche tritate. Questo primo piatto autunnale ha un sapore molto deciso, potete usare sia il gorgonzola dolce che quello leggermente piccante e in aggiunta potete usare i formaggi che più preferite. 
E’ un piatto molto fine e di effetto ed è perfetto se avete degli ospiti vegetariani. 

Ingredienti:
240 g di riso Arborio
3 cucchiai di olio di oliva
1/2 cipolla bianca
brodo vegetale q.b.
200 g di gorgonzola
15 gherigli di noce
una noce di burro (facoltativo)
prezzemolo fresco q.b.
sale q.b.

Preparazione: Versate l’olio in una casseruola e fatevi soffriggere la cipolla tritata per qualche istante. Aggiungete il riso e, a fuoco medio, fatelo tostare mescolando con un mestolo di legno. Unite un mestolo di brodo, fatelo assorbire e continuate fino a portare il riso a cottura. Aggiustate di sale.
Quando il riso sarà cotto ma al dente, unite il gorgonzola a pezzetti e le noci tritate grossolanamente. Togliete dal fuoco e mantecate anche con il burro per amalgamare tutti gli ingredienti.
Servite immediatamente, decorando con il prezzemolo fresco tritato e qualche noce.

sabato 16 marzo 2019

Torta al cioccolato sofficissima

La torta al cioccolato sofficissima è veloce da fare e anche molto facile, ideale per la prima colazione e la merenda.
La ricetta è dell'App Ricette per bimby.

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:
4 uova
150 g olio di semi di girasole
150 g zucchero semolato
75 g farina 00
60 g cacao amaro
un pizzico sale fino
1 bustina lievito per dolci

Preparazione:  Rompete le uova in una ciotola e aggiungete lo zucchero. Montate con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Continuando a sbattere aggiungete l'olio e versate il latte a filo fino ad ottenere un composto uniforme. Setacciate il cacao direttamente all'interno e mescolate delicatamente con una spatola per amalgamarlo. Aggiungete un pizzico di sale. Setacciate poi anche la farina e il lievito, mescolate ancora fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Imburrate uno stampo a cerniera da 24 cm e versate il composto al suo interno. Livellate la superficie con la spatola e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 30 minuti minuti nel ripiano più basso del forno. Una volta cotta, sfornate la torta e lasciatela raffreddare prima di sformarla dallo stampo. Decorate con abbondante zucchero a velo.

Con il bimby: Mettere nel boccale le uova, l'olio, lo zucchero, la farina e il cacao: 15 sec. vel. 5.
Aggiungere il sale e il lievito: 15 sec. vel. 5.
Versare il composto nello stampo da 24 cm, imburrato e infarinato e infornare in forno preriscaldato statico a 180° per 30 minuti circa.

Risotto allo spumante profumato all'arancia

Per dare una nota distinta e raffinata alla tavola, magari in un occasione di qualche cena speciale o per i giorni di festa, ecco un ottimo risotto, semplice e delicato, dal gusto frizzante e arricchito dal tocco fresco e colorato.
Per un tocco piccante e ricercato, possiamo aggiungere una grattugiata di zenzero fresco appena prima di servire.

Ingredienti per 4 persone: 

320 g Riso Carnaroli,
400 g Vino (Spumante),
50 g Burro,
1 cucchiaino Dado vegetale, 
80 g Parmigiano Reggiano, 
1 Arancia non trattata, 
1 Scalogno, 
Sale Quanto basta, 
400 g Acqua

Preparazione: Mettere in una pentola lo scalogno tritato finemente con il burro, continuando a mescolare finchè è imbiondito. Aggiungere il riso e farlo tostare nel condimento mescolando ancora un pòVersare lo spumante e lasciarlo assorbire, quando sarà sfumato aggiungere il brodo caldo, un mestolo per volta, avendo cura di non lasciarlo mai asciugare. Lasciate cuocere il risotto per il tempo riportato sulla confezione del riso. A 2 minuti dalla fine della cottura aggiungete 80 g di Parmigiano Reggiano grattugiato, un pizzico di sale e una grattugiata di scorza d'arancia.

Con il bimby: Inserite nel boccale del bimby uno scalogno tagliato a metà e tritate 3 secondi Vel 7. Raccogliete con la spatola sul fondo e ripetete l'operazione. Raccogliete di nuovo sul fondo, aggiungete 50 g di burro e rosolate 3 minuti 100°C Vel 2.
Aggiungete 320 g di riso Carnaroli e fate tostare 3 minuti 100°C Antiorario Vel 1. Dal foro del coperchio versate 50 g di spumante e lasciate sfumare 2 minuti 100°C Antiorario Vel Soft senza misurino.
Aggiungete 400 g di acqua calda, un cucchiaino di dado vegetale e i rimanenti 350 g di spumante. Cuocete per il tempo riportato sulla confezione del riso 100°C Antiorario Vel 1.
A 2 minuti dalla fine della cottura aggiungete 80 g di Parmigiano Reggiano grattugiato, un pizzico di sale e una grattugiata di scorza d'arancia.

venerdì 15 marzo 2019

Risotto con spumante e melagrana


Un piatto che mi ha piacevolmente sorpreso e conquistato, seppur nella sua particolarità; raffinato ed elegante, ideale per rendere speciale anche un giorno normale. Una ricettina ideale nei giorni di festa o per una cenetta romantica.
La ricetta è dell'App Ricette per bimby. 
  

Ingredienti:
1 scalogno o una cipolla piccola
30 gr burro
160 riso carnaroli
175 gr spumante secco
350 gr acqua 
mezzo dado vegetale
40 gr chicchi melagrana

Preparazione:

Tritate finemente la cipolla e fatela rosolare in una casseruola con la noce di burro. Aggiungete il riso e fatelo tostare mescolando continuamente. Versate nella casseruola un bicchiere di spumante secco e continuate la cottura del riso rigirandolo spesso con un cucchiaio di legno.Versate nel riso il brodo vegetale preparato in precedenza e lasciatelo cuocere a fuoco dolce. Man mano che asciuga versate un altro pochino di spumante.Verso la fine cottura regolate di sale e versate nella casseruola anche i chicchi di melagrana. A fine cottura mantecate il risotto con una noce di burro e una spolverata di parmigiano grattugiato.

Con il bimby: Mettere nel boccale lo scalogno o la cipolla: 5 sec. vel. 5.
Aggiungere il burro: 3 min. 120° vel. 1. Aggiungere il riso: 3 min. 120° vel. 1 antiorario senza misurino. Aggiungere lo spumante: 3 min. 120° vel. 1 senza misurino.
Aggiungere l'acqua e il dado: 12 min. 100° vel. 1 Antiorario con il cestello al posto del misurino. Aggiungere i chicchi della melagrana: 2 min. 100° vel. 1 antiorario. Impiattare e servire.

Marmellata di arance

La marmellata di arance è una confettura invernale semplice da preparare. E' perfetta per essere spalmata sul pane, a colazione o merenda, ma anche per farcire torte o arricchire l'impasto di alcuni dolci. Ottima se servita insieme a dei formaggi a pasta dura.

Ingredienti: 
1 kg di arance
500 gr di zucchero
1 bustina di Fruttapec 2:1

*fruttapec è a base di pectina che viene estratta dalla frutta (mele e agrumi) e serve per far gelificare velocemente la marmellata, senza alterarne il sapore o l’odore, per questa confettura potete anche non usarlo, io lo uso per ridurre i tempi di cottura, ma non rispetto quelli indicati in confezione.

Preparazione: Lavate le arance (se volete utilizzare la buccia in altre preparazioni, tipo le scorzette candite, spazzolatele bene) e sbucciatele a vivo, ossia togliendo la buccia dell’agrume insieme alla pellicina bianca sottostante che ricopre gli spicchi. Eliminate i filamenti bianchi e eventuali noccioli.
Poi tagliamo l’arancia a pezzi, io l’ho divisa in piccoli pezzi.
In una pentola capiente mettiamo le arance lo zucchero e la bustina di  fruttapec 2:1, mescoliamo, diamo una frullata col minipimer e mettiamo sul fornello a fuoco medio. Far bollire sempre mescolando per 3 minuti circa, quando la nostra marmellata è pronta togliamo dal fuoco e facciamo dissolvere la schiuma che eventualmente si sarà formata mescolando per 1 minuto circa.
Per valutare la consistenza della confettura e per capire se è pronta fate una prova raffreddandone un paio di cucchiaini su di un piattino se la marmellata non cola o cola lentamente, alzando il piatto la marmellata è pronta.
Trasferire la confettura ancora bollente nei vasetti precedentemente sterilizzati, tappare e capovolgere i vasetti a testa in giù per creare il sottovuoto, lasciarli a testa in giù per almeno 15 minuti.
Quando sarà fredda la marmellata sarà pronta da gustare.

Con questa buonissima marmellata di arance ho fatto dei pensierini per il primo compleanno del mio bimbo. Ho preparato delle etichette e messo un fiocco e voilà, sono stati apprezzati da tutti!





Vi va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornati sulle nuove ricette che pubblico? Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Grazieee
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...