sabato 25 aprile 2020

Purè di carote e patate

Il purè di carote è un contorno davvero semplice da fare e rappresenta un’ottima alternativa al purè di patateBuono e cremoso, ottimo anche da offrire ai vostri bambini, un piatto davvero molto sempliceeconomico da fare e nello stesso tempo molto gustoso! 
Perfetto per accompagnare secondi di carne o altro, potete arricchirlo con un formaggino o del parmigiano grattugiato..vediamo insieme la ricetta! La ricetta è della signora Iolanda Corradino.

Ingredienti: 
600 gr di carote, 
100 gr di patate, 
160 gr di latte (io 200 gr), 
30 gr di burro, 
20 gr di parmigiano grattugiato, 
sale (qb)

Preparazione: 

Lavate e mondate le patate e le carote. Tagliatele a pezzettoni e mettetele in una pentola capiente colma d’acqua, salate e fatele cuocere per circa 40 minuti.
Trascorso il tempo infilzatele con una forchetta per vedere la cottura. Una volta cotte, scolatele e schiacciatele con lo schiaccia patate, aggiungete il latte e mettetele nuovamente sul fuoco a cuocere a fiamma bassa sempre mescolando per altri 10 minuti. Spegnete e aggiungete la noce di burro e il parmigiano.


Con il bimby: Inserire la farfalla nel boccale, pulire le patate e le carote, tagliarle a rondelle sottili, aggiungere il latte, il sale e cuocere per 20 min.Temperatura Varoma vel.1. Se il latte dovesse fuoriuscire dal boccale diminuire la temperatura per un pò. A fine cottura aggiungere il burro e il parmigiano, montare per 20 sec. vel.3 e per 20 sec. vel.4. 

Cozze gratinate


Le cozze gratinate sono un ottimo antipasto, tra i più golosi e amati, semplice da preparare e molto gustoso grazie alla crostina dorata e stuzzicante. 
Le cozze gratinate non si possono cuocere in anticipo e poi riscaldare perché risulterebbero gommose. Possono però essere preparate qualche ora prima per essere gratinate all'ultimo minuto. In questo caso tenerle ben coperte in frigorifero fino a 20 minuti prima di cuocerle.
Servite le cozze gratinate tiepide, anche se sono ottime anche fredde, ma qui dipende dai vostri gusti. Nella panatura si possono aggiungere pezzetti di pomodoro. 
La ricetta è del blog In cucina con nonna Virgi.


Ingredienti per 4 persone: 
24 cozze, 
200 gr Pane raffermo, 
1 ciuffo Prezzemolo, 
20 g pecorino grattugiato,  
50 g Grana padano, 
1 pizzico Pepe nero, 
scorza di limone

Preparazione: Lava per bene le cozze e togli il filo del bisso laterale poi metti in una pentola, chiudi con un coperchio e falle aprire cuocendole 5 minuti a fuoco medio. Scola le cozze tenendo da parte il liquido di cottura e togli metà della valva lasciando quella con il frutto di mare. Bagna il pane con il liquido di cottura delle cozze che avrai prima filtrato poi strizza bene la mollica. In questo modo la panatura sarà saporitissima. In un frullatore metti il pane, il prezzemolo, pecorino e Grana Padano, un pizzico di pepe nero, la buccia di mezzo limone e frullare lasciando tutto grossolano (per chi usa il Bimby 8 sec Vel Turbo). Sopra ogni cozza metti la panatura preparata e sistemale tutte in una pirofila, condisci con olio e.v.o. ed infornare a 200° per un quarto d’ora. Servi le cozze gratinate ben calde…buon appetito!

venerdì 3 aprile 2020

Zucca al forno


La ricetta della zucca al forno, è facilissima, estremamente veloce e davvero facile da preparare. Ideale anche per accompagnare un secondo piatto, la zucca al forno è perfetta inoltre come piatto unico, magari servita con riso pilaf o basmati alla curcuma. La ricetta è di Misya.

Ingredienti per 4 persone:
800 gr di zucca,
aglio liofilizzato,
rosmarino,
sale,
pepe,
olio di oliva
 

Preparazione: Pulite la zucca, rimuovete i semi interni e tagliatela a fettine sottili, circa 1 cm. Disponete le fette su una teglia ricoperta di carta forno leggermente unta di olio. Condite con aglio, rosmarino, sale, pepe e un filo d'olio.
Cuocete in forno ventilato preriscaldato a 200°C per circa 20 minuti o finché la zucca non sarà ben tenera. Se gradite, potete accendere il grill negli ultimi 5 minuti per dorare bene la superficie.
La zucca al forno è pronta, lasciate intiepidire e servite.

giovedì 2 aprile 2020

Patate spinose (chayote) impanate e fritte




Le patate spinose o zucchine centenarie (chayote), hanno un sapore delicato e leggermente dolciastro. Sono facilissime da preparare, pochi minuti per portare in tavola una piccola ghiottoneria diversa dal solito!

Ingredienti:
2 patate spinose (chayote)
farina 00
olio di arachidi per friggere

Preparazione: Sbucciare le patate spinose, facendo attenzione alle spine e a quella patina biancastra che si attacca alle mani (meglio usare un paio di guanti monouso).
Tagliarle a fette spesse 1 cm con l'aiuto di una mandolina, eliminare il seme interno. Passare nella farina. Friggere in olio abbondante in una padella antiaderente a fuoco non troppo alto. A frittura ultimata, salarle e peparle a piacere. A me piace mettere anche un pò di paprika. Servire calde o, comunque, tiepide.

mercoledì 1 aprile 2020

Baccalà fritto alla calabrese


Il baccalà fritto alla calabrese è una ricetta del passato classica, tradizionale e rustica delle nostre mamme e che si tramanda da madre in figlia. E' una ricetta piena di gusto, che fa gola a tutti in ogni periodo. In Calabria è tradizione mangiarlo la vigilia di Natale accompagnato con i broccoletti o cime di rapa passate in padella con aglio olio e peperoncino, alcuni lo usano accompagnato con i peperoni “cruschi” (peperoni secchi) fritti. Si può utilizzare baccalà già spugnato, io preferisco comprare il baccalà di qualità norvegese, tagliarlo a pezzi e metterlo a bagno a dissalare per circa tre giorni cambiando l’acqua due volte al giorno. Il baccalà fritto alla calabrese viene passato nella farina e fritto in olio e.v.o. caldo facendolo dorare bene, ottenendo una bella crosticina.
 
Ingredienti:
Baccalà già spugnato,
Farina 00,
Olive nere infornate,
Olio d’oliva o di arachidi per friggere

Preparazione: Ammollare il baccalà in una bacinella colma di acqua fredda per 2/3 giorni, ricordandovi di cambiare l’acqua per tre volte al giorno, affinchè il baccalà perda il sale in eccesso.
In 2/3 giorni è pronto da usare, se avete un ambiente troppo caldo è meglio tenerlo in frigo, al contrario se avete un ambiente fresco potete evitare di metterlo in frigo.
Togliere il baccalà dall’acqua, asciugarlo bene, passarlo nella farina da tutte le parti così da farla aderire bene. Friggere in abbondante olio bollente, girandolo un paio di volte finché non fa una bella crosticina dorata. Disporlo su carta assorbente da cucina per eliminare l’unto in eccesso.
Nello stesso olio friggiamo delle olive nere infornate per pochi minuti.
Il baccalà fritto alla calabrese è pronto, servire caldo e buon appetito!

Sofficini agli spinaci



I sofficini gli spinaci fatti in casa sono una pietanza gustosa e genuina, adatta anche a chi segue una dieta vegetariana.
L'impasto, a base di latte, burro e farina, è semplice e veloce da preparare e può essere farcito a piacere, a seconda dei propri gusti e degli ingredienti che si hanno in dispensa.
Cotti al forno o fritti, piaceranno davvero a tutti!

Ricetta per 12 sofficini

Ingredienti per l’impasto: 
1 tazza di latte (250 gr), 
1 tazza di farina (250 gr), 
1 cucchiaio di burro (30 gr), 
1 cucchiaino di sale

Ingredienti per il ripieno:
200 gr di spinaci,
1 mozzarella,
200 ml di besciamella

Ingredienti per la panatura:
1 uovo,
pangrattato q.b.,
olio evo q.b.

PREPARAZIONE

Preparare il ripieno: Cuocere gli spinaci in acqua salata, scolarli e passarli in padella per farli asciugare un pò, spegnere il fuoco aggiungere la besciamella, mescolare bene e fare raffreddare il tutto.

Preparare l’ impasto: In un pentolino mettere il latte insieme al sale e all’olio evo, appena bolle spegnere il fuoco e aggiungere la farina tutta insieme, mescolare con un cucchiaio di legno, rovesciare l’ impasto su un ripiano di legno con un pò di farina e impastare un paio di minuti, attenti che è caldo. Stendete il composto ottenuto con il mattarello.

Con il Bimby: Mettere a bollire il latte con il burro e il sale 5 minuti vel. 2 100°, fin quando non bolle. Appena bolle, aggiungere la farina: 10 sec. vel 6. Lasciare l'impasto nel boccale fino a raffreddamento, mescolando ogni tanto a vel. 6

Con una tazza formate 12 cerchi, io ne ho ottenuto 10 subito, poi ho steso quello che mi era avanzato e ottenuto altri 2.
Mettere su ciascun disco un cucchiaio di spinaci e la mozzarella, io l’ho tamponata bene con un panno da cucina per asciugarla un pò ed evitare che durante la cottura fuoriesca tutta. Chiudere bene ciascun cerchio su se stesso formando una mezzaluna. Passarli tutti prima nell’ uovo sbattuto e poi nel pangrattato. Adesso potete scegliere se friggerli in olio bollente oppure cuocerli in forno. Io li ho messi in una teglia foderata di carta forno e ho sparso sopra un pò di olio, se avete lo spruzzino potete utilizzarlo. Li ho cotti in forno a 200° per circa 20 minuti. I nostri sofficini agli spinaci sono pronti da gustare!
Vi va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornati sulle nuove ricette che pubblico? Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Grazieee
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...